ULTIME NEWS
"Partiamo dalla Toscana con i nostri quattro figli, due naturali e due accolti, lasciando la nostra casa, le nostre sicurezze, i nostri affetti. Partiamo con il cuore rivolto verso la sofferenza di chi è costretto a lasciare la propria terra a causa della guerra e della fame e verso le tante famiglie greche vittime della grave crisi che ha investito il Paese."
"Oggi si parla molto di diritti, dimenticando spesso i doveri; forse ci siamo preoccupati troppo poco di quanti soffrono la fame" ha detto papa Francesco nel suo discorso alla Fao. "E mentre si parla di nuovi diritti - ha aggiunto - l'affamato è lì, all'angolo della strada, ci chiede dignità, non elemosina"
Quest’anno APG23 in Cile compie 20 anni. Una data importante che sottolinea tutto l’impegno e la voglia di condividere dei missionari e anche dei cileni che hanno scelto di vivere la vocazione di don Benzi.

Home

NON PER CARITÀ, MA PER GIUSTIZIA

Sono circa 1 miliardo le persone che, nel mondo, soffrono la fame: non è solo un numero, ma sono volti concreti che non ci chiedono carità, ma giustizia.

Un Pasto al Giorno è una risposta all'ingiustizia della povertà in Africa, Asia, America Latina, Europa dell’Est, ma anche in Italia dove attraverso le Capanne di Betlemme e le mense per i poveri, sono accolti i senzatetto vittima delle nuove povertà.

Un Pasto al Giorno offre ai poveri l'accoglienza e l'ascolto di una famiglia, soddisfando bisogni primari e reali di persone e bambini in grave difficoltà e cercando percorsi di reinserimento sociale.
 


Grazie a Un Pasto al Giorno ogni giorno condividiamo la nostra tavola con 41.000 persone in oltre 30 Paesi del mondo: nelle Mense per i poveri, Capanne di Betlemme, Centri Nutrizionali e centri di accoglienza di APG23 tutte queste persone, che altrimenti non avrebbero alternativa.

 

UN PASTO AL GIORNO NEL MONDO

Un Pasto al Giorno nel Mondo

 

DON ORESTE BENZI

Don Oreste Benzi

La prima volta che la APG23 parlò di “un pasto al giorno” fu nel 1985.
Don Oreste Benzi, fondatore della Comunità, era in Zambia per visitare i missionari partiti per dare il via alla prima esperienza di missione all’estero.
Furono loro a dirgli: “ci basterebbero 10.000 lire per garantire un pasto al giorno per un mese intero ad un bimbo che viene qui alla missione”.
Don Oreste rispose: “Tornerò in Italia e lo dirò a tutti. Tutti devono saperlo”.

Dopo più di 25 anni, sono ancora tanti quelli che hanno bisogno del nostro aiuto e insieme possiamo davvero fare qualcosa per loro.

 

LE STORIE

25 anni di missione in Bangladesh

Franca ci racconta la sua scelta di vita: vivere in Bangladesh, uno dei Paesi più poveri al mondo ed essere in prima linea nella lotta contro la povertà

1023+1 ragazzi venuti dal mare

La nave apre la “pancia” e fa uscire il suo carico di umanità sofferente. Sono tanti, ma ognuno di loro ha un volto, un nome, una storia da cui arriva e soprattutto un'altra da costruire.

Un calcio alla vita in strada

A Cicetekelo in Zambia è nata una scuola calcio destinata a raccogliere ragazzi e bambini che altrimenti vivrebbero in strada. Ecco le prime foto dal campo!

 

Aiutaci anche tu

 

Nr.Verde 800 629 639
FAQ
IoConAPG23




Per visualizzare gli enti del Consorzio clicca quì

Consenso alla privacy